Correlazione tra attività endoscopica e attività istologica nella colite ulcerosa utilizzando indici validati

L’endoscopia e l’istopatologia sono tecniche fondamentali per la valutazione dell’attività della malattia nella colite ulcerosa (CU). Indici endoscopici1,2 e istologici3,4 validati sono stati pubblicati soltanto recentemente e la loro correlazione non è stata ancora esaminata.

All’ECCO 2017, N.R. Irani (Translational Gastroenterology Unit, Oxford University Hospitals Trust, Oxford, United Kingdom), e coll. hanno discusso uno studio che ha avuto l’obiettivo di correlare l’Indice di gravità endoscopico della colite ulcerosa (Ulcerative Colitis Endoscopic Index of Severity - UCEIS) con gli indici istologici Nancy e Robarts’ in pazienti con diagnosi consolidata di CU. L’endoscopia costituisce un elemento di rilievo nella gestione clinica della CU dal momento che contribuisce sia all’eventuale individuazione di lesioni suggestive di una prognosi peggiore della malattia che alla eventuale identificazione di marcatori favorevoli per quanto concerne la prognosi stessa.

Gli autori hanno eseguito uno studio di coorte retrospettivo in un singolo centro del Regno Unito su pazienti con diagnosi consolidata di CU sottoposti a sigmoidoscopia o colonscopia da un unico operatore tra il marzo 2013 e l’agosto 2015. L’UCEIS è stato registrato nell’area con interessamento peggiore nel colon sinistro e sono state prelevate biopsie della mucosa da questa e da altre aree. L’attività istologica di malattia utilizzando gli indici istologici Nancy (NI) e Robarts’ (RHI) è stata categorizzata con un punteggio da un patologo specialista (LMW) cieco al referto endoscopico. Sono state eseguite la correlazione di Spearman e l’area sotto la curva (AUC) tra UCEIS, NI e RHI, e tra NI e RHI

In questo studio sono stati inclusi 125 pazienti con un’età mediana di 37 anni (intervallo 16-81 anni), 64/125 (51%) maschi, e un’ampia distribuzione di UCEIS (scala 0-8): 0 = 21; 1-3 = 48; 4-6 = 51; 7-8 = 5. Il coefficiente di correlazione (r) tra UCEIS e NI (scala 0-4) era 0,84 (IC 95% 0,76-0,89, p < 0,001) e tra UCEIS e RHI (scala 0-33) era 0,86 (IC 95% 0,80-0,90, p < 0,001), come mostrato nella Figura. La differenza nella correlazione non risultava significativa (p = 0,57). Quando UCEIS = 0, non era presente attività microscopica in 20/21 (95%, NI 0-1) e in 18/21 (86%, RHI 0-3). Quando UCEIS = 1, l’infiammazione microscopica risultava assente in 20/28 (71%) e in 18/28 (64%) rispettivamente (p < 0,05).

L’attività di malattia quiescente definita come l’assenza di neutrofili (NI 0-1, RHI 0-3) era correlata più strettamente con UCEIS = 0/8 rispetto a UCEIS = 1/8. AUC = 0,71 per RHI e AUC = 0,65 per NI. Era presente una correlazione eccellente tra i due indici istologici (r = 0,92, IC 95% 0,87-0,95, p < 0,001), ma NI è stato considerato (da LMW) più facile da categorizzare con un punteggio.

Gli autori di questo studio hanno concluso che l’UCEIS mostra una forte correlazione sia con l’indice istologico Nancy che con l’indice istologico Robarts’. La guarigione completa della mucosa viene definita al meglio come un UCEIS 0/8, dal momento che questo correla più strettamente con l’assenza di attività di malattia microscopica. 

Bibliografia:

  1. Travis SP, Schnell D, Krzeski P, et al. (2013), Reliability and initial validation of the Ulcerative Colitis Endoscopic Index of Severity (UCEIS). Gastroenterology, 145(5):987-995
  2. Travis SP, Schnell D, Krzeski P, et al. (2012), Developing an instrument to assess the endoscopic severity of ulcerative colitis: the Ulcerative Colitis Endoscopic Index of Severity (UCEIS). Gut, 61(4):535-542
  3. Marchal-Bressenot A, Salleron J, Boulagnon-Rombi C, et al. (2015), Development and validation of the Nancy histological index for CU. Gut, 0:1-7, doi:10.1136/gutjnl.2015.310187
  4. Mosli MH, Feagan BG, Zou G, et al. (2015), Development and validation of a histological index for CU. Gut, 0:1-9, doi:10.1136/gutjnl.2015.310393

Fonte:

ECCO 2017 – P270


Torna all'indice